Girano su auto rubata, uno ingoia dosi di droga rischiando di morire: salvato

1' di lettura 17/12/2022 - L'intervento della guardia di finanza

Durante un servizio di pattugliamento, anche con un’unità cinofila antidroga, i baschi verdi livornesi hanno individuato e fermato un’autovettura con a bordo due soggetti, che non si fermavano subito all’intimazione dell’alt. Nel corso del controllo il cane antidroga Brooke dava evidenti segni di presenza di stupefacenti, talchè i militari decidevano di effettuare una più approfondita perquisizione. Tuttavia, in modo repentino, nel frangente uno dei due soggetti - guardati a vista dagli operanti - inseriva qualcosa in bocca e la ingeriva. Si capiva subito che fosse stupefacente (verosimilmente cocaina) dai residui di confezionamenti in plastica, tipici delle singole dosi.

Attesa la evidente potenziale situazione di pericolo per l’uomo, veniva contattata subito un’ambulanza e lo stesso era tempestivamente portato in ospedale; costantemente vigilato, le cure del caso da parte dei medici riuscivano quindi a stabilizzarne la situazione. Solo il pronto intervento dei militari e la tempestiva professionalità del personale medico e paramedico ha consentito di trarre in salvo una vita, atteso il potenziale rischio legato all’ingerimento di consistente stupefacente. Oltre a quanto sopra, emergeva comunque che i due soggetti fossero alla guida di un veicolo risultato rubato, talchè sono stati denunciati per ricettazione; il legittimo proprietario dell’autovettura è stato quindi rintracciato e ha ringraziato i finanzieri livornesi per avergli ritrovato l’automezzo.






Questo è un articolo pubblicato il 17-12-2022 alle 16:59 sul giornale del 19 dicembre 2022 - 26 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dI0M





logoEV
qrcode