Ingoia l'hashish durante un controllo, finanzieri e medici lo salvano

2' di lettura 17/02/2024 - Ennesimo intervento antidroga dei finanzieri del Gruppo di Livorno, in centro città. Nel corso del pattugliamento delle zone centrali, una pattuglia di Baschi Verdi ha individuato un soggetto che con fare sospetto, alla vista dei militari, tentava di dileguarsi in mezzo alle persone ed al traffico. Raggiunto dai finanzieri, repentinamente il fuggitivo ha ingoiato un involucro e accennato, inutilmente, un tentativo di scappare.

I militari lo hanno perquisito, trovando due panetti e mezzo di hashish e 300 euro, verosimile frutto di spaccio atteso che il soggetto risultava nullafacente e nullatenente.

La pattuglia si è peraltro preoccupata subito anche dello stato di salute del fermato, chiedendo cosa avesse ingerito, apparendo evidente si trattasse comunque di stupefacente. Il soggetto, estremamente poco collaborativo e riottoso, riferiva comunque di aver ingerito un pezzo di hashish tenuto in mano poco prima.

A quel punto, per la salvaguardia della vita umana, veniva subito richiesto l’intervento di una ambulanza e la persona portata immediatamente in ospedale, anche perché iniziava ad accusare malessere.

Giunto in ospedale, i medici gli hanno fatto tutte le analisi e trattamenti del caso, sempre con la costante presenza e piantonamento delle Fiamme Gialle labroniche. La situazione si è protratta fino a tarda sera, quando ormai scongiurato ogni pericolo, il fermato è stato dimesso dall’ospedale.

Il soggetto è stato denunciato per detenzione a fini di spaccio di stupefacenti, con sequestro dell’hashish e dei soldi. Il tutto è stato oggetto di dettagliata notizia alla competente Autorità Giudiziaria; le risultanze investigative dell’attività d’iniziativa in argomento, saranno vagliate nel corso delle indagini preliminari e del giudizio diretto ad accertare la penale responsabilità dell’indagato.

Questo ulteriore risultato testimonia come le attività dei reparti livornesi della Guardia di Finanza, coordinati dal Comando Provinciale Livorno, proseguano incessantemente a tutti livelli, dal contrasto al grande traffico di stupefacenti in porto, alla tutela dei cittadini nella quotidianità di tutti giorni, nonché alla prevenzione davanti gli istituti scolastici.






Questo è un articolo pubblicato il 17-02-2024 alle 14:23 sul giornale del 19 febbraio 2024 - 4 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arezzo, toscana, articolo, niccolò staccioli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve ? https://vivere.me/eP9E





logoEV
qrcode